fbpx
il basco francese - Isotta catfluencer
Blog

Il basco alla francese, tendenza moda intramontabile di stile

Crea il tuo basco perfetto

Il basco è un cappello soffice fatto in lana, con un bordo che stringe il capo e il corpo tondo un po’ floscio, portato spesso inclinato di lato. Sembra che i primi ad utilizzare questo berretto siano stati i contadini dei Paesi Baschi, da cui prende il nome. Ma gli archeologi hanno trovato dei cappelli simili nelle tombe risalenti all’Età del bronzo.

Veniva realizzato in feltro, un materiale economico ricavato dalla lana pressata, un accessorio leggero, caldo e resistente all’acqua. Nelle leggende francesi si racconta che il feltro fu inventato da Noè che lo utilizzò per isolare l’arca dal diluvio. La versione in feltro, per le sue caratteristiche materiali, lo rendeva un cappello perfetto per le persone che lavorano all’aperto. Oggi viene prodotto in tanti materiali diversi, anche in pelle.

Il basco passò da essere il cappello dei contadini, al cappello militare più diffuso al mondo e di conseguenza considerato un copricapo maschile, caricato di significato socio-politico. Pensiamo alla famosa foto del rivoluzionario Che Guevara che lo ritrae mentre lo indossa, in color nero e con una stellina.

Associato spesso nell’immaginario collettivo all’artista francese, principalmente ai pittori di Montmartre, diventa un accessorio della moda casual femminile in Francia negli anni ’30 e ‘40, promosso dagli stilisti parigini ed indossato da molte stelle del cinema del tempo.

Non so voi ma a me rievoca molto le atmosfere romantiche, felinosamente ribelli, ma anche da micina scolaretta. Perfetta per una donna ed una felina dal carattere tenero, ma anche indipendente e libero, dai gusti ricercati e raffinati. Un pò come la Dea della moda Isotta Catfluencer.

Prezioso alleato di stile sempre di moda, accessorio fashion contro il freddo, pratico, confortevole, elegante ma sempre con un tocco casual, il basco è un accessorio che viene rivisitato puntualmente dagli stilisti ad ogni stagione invernale.

Il fatto che si presti ad essere realizzato colorato o in tinta unita ed in molti materiali diversi: in lana, in tessuto, in pelle, in cotone lavorato all’uncinetto, lo rende un cappello che si adatta a tantissimi look: sia sportivi che raffinati. Per il basco francese gli abbinamenti sono molteplici, abiti da sera lunghi inclusi per un tocco finale in stile Boho Chic.

Rosso, cipria, rosa, panna, blu, sono i colori a tinta unita più utilizzati per il basco. Per un look dal sapore prettamente “Parisienne” potete scegliere la versione in nero, più basica, indossandolo con un trench o con una t-shirt bianca. Io Ad esempio qui ne indosso uno di color lilla assolutamente divino.

Nella moda il basco ha spesso un “picciuolo” al centro del corpo, per la mia figura stilosa rivisitato in chiave bohémien con una cascata di fiori di diverse forme e colori, in lana merino e mohair. Questo perché il basco ha un sapore vintage che ci invita al gioco ed alla fantasia. Potete acquistarlo liscio, oppure confezionarlo ai ferri come il mio, divertendovi poi ad aggiungerci particolari, appuntarvi ciondoli, spille, fiori, foglie handmade.

Quindi per la prossima stagione invernale 2018-2019 diamo il via libera alla “tendenza basco” ormai intramontabile. Lasciatevi ispirare dalla creatività per creare un accessorio che rispecchi la vostra personalità, e reso unico dal vostro meraviglioso, fashionista e stiloso tocco; come vi ho mostrato con il mio basco floreale, seguendo il mio animo Hippie Style felinosamente libero ed unico.

A presto A-Mici con nuovi consigli di Stile by Isotta

 

Ps tutti i miei capi stilosi si possono fare su ordinazione formato umana